Ti è mai capitato di partecipare ad una conferenza in qualità di relatore, di tenere lezione ad un workshop, di presentare i risultati della tua attività al tuo gruppo di lavoro o di ricerca, il tuo progetto in un briefing aziendale, la tua idea d’impresa ad un investitore, il tuo prodotto/servizio ad un potenziale cliente e che in tutti questi casi il tuo interlocutore ad un certo punto non ti ascoltava più, si distraeva in vari modi, insomma che non era più coinvolto e interessato al tuo discorso? A volte il pubblico assume un atteggiamento che dissimula le reali emozioni che sta provando, questo accade anche negli eventi che ti coinvolgono in prima persona e le cause di questo atteggiamento sono molteplici e sfuggono al tuo controllo.

Se la tua risposta è si, significa che come relatore non hai lasciato un segno, un ricordo positivo nella tua audience, come formatore non hai prodotto un cambiamento e una crescita nei tuoi discenti, come manager non sei riuscito a motivare e interessare il tuo team e a fargli apprezzare pienamente il tuo lavoro, i risultati della tua ricerca poi non risulteranno così utili come vorresti e come sei convinto che siano, il tuo progetto probabilmente non verrà approvato, la tua idea di business potrebbe non ricevere i finanziamenti di cui necessita, le tue vendite potrebbero registrare un sensibile calo. Tutto questo, perché non sei stato capace di far entrare in empatia il tuo pubblico con te.

Il Visual Storytelling è uno strumento che si rivela oltre che utile, anche necessario a farti superare e risolvere le problematiche accennate sopra. Per far sì che il tuo obiettivo venga centrato pienamente, devi mettere al centro il tuo pubblico, coinvolgerlo, emozionarlo e fornirgli un’esperienza immersiva. La parola d’ordine è comunicare con i racconti visuali e le slide devono essere il tuo supporto complementare, non unico e predominante. Per far questo prima di tutto devi essere in grado di creare e applicare un concept grafico e narrativo efficace. Dopo 3 giorni, il pubblico ricorda appena il 10% delle cose dette, mentre nello stesso arco di tempo conserva circa il 65% delle informazioni visuali.

Per raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato - affinché il tuo pubblico ami il tuo intervento e si ricordi di te nel tempo - e la tua figura professionale cresca in autorevolezza, partecipando a questo corso porterai le tue presentazioni al “next level”, senza eliminarle del tutto, ma facendo in modo che tu e il tuo pubblico siate coinvolti in una relazione profonda e unica.






Nome (*)

Cognome (*)

Professione (*)

Email (*)

Cell (*)

I tuoi dati verranno trattati nel rispetto del d.lg.196/2003.